Concentrati sulla famiglia

I tuoi figli combattono costantemente?

Ti senti irritato dalle tue azioni legali?

Ti arrabbi quando li senti litigare?

Hai parlato con loro dal buono … e dal cattivo smettere di combattere e non c'è modo !?

Ti capisco perfettamente, e tu non sei solo. Molti genitori affrontano costantemente controversie tra fratelli. Tuttavia, in molte occasioni siamo gli stessi genitori che provocano involontariamente le "lotte" tra fratelli quando sono influenzati dai più deboli. Ecco perché la premessa di base della Disciplina Positiva è che i genitori non intervengono nel tentativo di risolvere le loro differenze, ma lascia che risolvano da soli i loro problemi. Per questo, hanno bisogno di sapere cosa fare per risolvere i loro problemi. Ecco una guida su come prepararli per realizzarlo da soli.

PRIMA

Trova uno spazio tranquillo in cui le emozioni di tutti i membri della famiglia possano essere disponibili per la connessione. Possono parlare una domenica mattina dopo aver fatto colazione o dopo aver dormito e mangiato, perché in questo modo siamo sicuri che quei due bisogni fondamentali sono soddisfatti, e in questo modo non interferiranno con i nostri discorsi e saranno più disponibili.

Promuovi in ​​modo piacevole, con un tono gentile e incoraggiante, un invito ad avere un momento di famiglia; possono sedersi tutti in salotto o su un tappeto sul pavimento, su una terrazza o in un luogo accogliente facendo in modo che tutti possano sedersi allo stesso livello.

Inizia invitandoli a dire qualcosa di positivo su ciascuno di essi. Ogni membro della famiglia dice qualcosa di positivo su tutti i membri; Una volta che tutti lo hanno fatto e si è creata un'atmosfera di riconoscimento e apprezzamento reciproco, puoi iniziare dicendo ai tuoi figli che hai visto che a volte hanno difficoltà a raggiungere un accordo, quindi ti piacerebbe sentire cosa pensano. a riguardo.

In questo spazio è molto importante prevedere come dovrebbero esprimere ciò che pensano:

  1. Ognuno avrà il tempo di esprimere ciò che sente e pensa, senza interruzioni da parte degli altri.

  2. Tutti dovrebbero concentrarsi su ciò che sentono e pensa, e non dovresti giudicare perché gli altri fanno quello che fanno. Pertanto, le frasi che usano dovrebbero iniziare con qualcosa come: "Sento", "Credo", "Penso". E non con frasi del tipo: "È lui o lei".

  3. Una volta che tutti hanno espresso ciò che pensano, anche mamma e papà, invitali a fare un brainstorming (elenco) su cosa possono fare invece di combattere. È molto importante che propongano le opzioni, perché se le alternative vengono da loro stesse, saranno più disposte a usarle quando si presenterà la situazione.

Le opzioni possono includere:

  1. Turnaround

  2. Cambia riproduzione.

  3. Chiedi all'altra parte se sono d'accordo.

  4. Indica le loro posizioni rispettosamente per raggiungere un accordo.

  5. Mantenere un tono moderato di voce

  6. Rispetto quando l'altro pensa in modo diverso e dice "Non sono d'accordo, ma lo rispetto", invece di continuare a difendere la sua posizione.

  7. E ogni altra alternativa che sia rispettosa di tutti e per la situazione.

Tutte le idee dovrebbero essere scritte anche se non sei d'accordo con alcune. Più tardi saranno in grado di realizzare da soli che queste opzioni non funzionano. Non aver paura che i tuoi figli abbiano torto; gli errori sono opportunità per imparare.

  1. Una volta che hai la lista, puoi decidere insieme su quale parte della casa sarà posizionata, in modo che sia facile consultarla la prossima volta che fai la differenza. Se i bambini non sanno ancora leggere, possono fare disegni che rappresentano ciascuna idea.

  2. Dì loro che d'ora in poi, mamma e papà non interverranno più nei loro disaccordi, perché sanno già cosa possono fare per trovare soluzioni a le tue differenze Metti in chiaro che sono in grado di risolvere da soli i loro problemi; e per favore, mantieni la tua parola di non intervenire.

DURANTE

Se li senti discutere qualche giorno o qualche ora dopo, puoi utilizzare una qualsiasi delle seguenti opzioni:

  1. Avvicinati in modo che vedano che stai realizzando chi sta discutendo; Assicurati che ti vedano e poi ritorni a fare quello che stavi facendo.

  2. Se vieni ad "accusare" il fratello, puoi dire con tono fermo e gentile: "Ricorda che non interverò. Puoi andare alla lista e vedere quale delle opzioni vuoi scegliere questa volta per raggiungere un accordo e risolverlo da solo. "

  3. Avvicinati e continua a guardarli; intervenire solo se l'integrità fisica dei tuoi figli è a rischio, senza pregiudizi, solo separandoli, come segue:

  4. Dì qualcosa come: "Sono certo (o sicuro) che sono in grado di risolvere i loro problemi. Tuttavia, vedo che sono molto arrabbiati; Tutti andranno nella loro stanza e quando saranno pronti a risolvere, torneranno. " Il principio a questo punto è di trattarli entrambi allo stesso livello, non influenzati da nessuno di essi, anche se sembra che l'uno o l'altro sia giusto. Se i fratelli condividono la stanza, scegli due posti nella casa che sono neutrali.

DOPO

  1. Alcuni giorni dopo, o una settimana dopo, possono svolgere la stessa attività insieme. Incontra un ambiente tranquillo con i bisogni primari soddisfatti. Inizia con i riconoscimenti per creare un ambiente positivo e di collegamento; Possono includere riconoscimenti come: "Ho visto che hai fatto la tua parte nell'applicare le soluzioni che abbiamo proposto per risolvere le differenze" (se questo è stato ovvio per te). Quindi, possono valutare ciascuna delle alternative nell'elenco per vedere se stanno funzionando o se devono aggiungere o trasformare alcune soluzioni e ri-testarle per una settimana.

Ricorda che acquisire abilità richiede tempo. Non aspettarti che i combattimenti finiscano da un giorno all'altro. Tuttavia, se li fai sentire capaci e permetti loro di trovare soluzioni per se stessi senza il loro intervento, li aiuterà ad acquisire strumenti preziosi per la vita come:

  • Rispettare gli altri e rispettarli.

  • Imparare a trovare soluzioni con creatività.

  • Sviluppare tolleranza e gentilezza nel mezzo delle differenze.

  • Raggiungere un accordo quando apprendono a cedere e mantenere la propria posizione quando richiesto, ecc.

Tutte queste abilità forniscono loro strumenti per evitare il bullismo o il bullismo. Se riusciamo a rafforzarli, si sentiranno in grado e sicuri di se stessi di rispettare gli altri e di darsi rispetto. D'altra parte, se come genitori continuiamo a intervenire nei loro problemi, il messaggio nascosto che gli diamo è: "Non sei in grado di risolverlo da solo, è per questo che devo farlo per te". Tuttavia, quando tuo figlio affronta i compagni di classe a scuola, non sarai lì per risolverlo per loro.

Quando i bambini hanno meno di 4 anni, non sono ancora pronti per queste riunioni familiari, ma il principio è lo stesso; non intervenire, o chiedere loro di condividere. Lasciali risolvere, ma sorvegliati sempre. Separali o rimuovi il giocattolo "di discordia" quando la tua integrità fisica è a rischio. Ricordati di trattarli allo stesso modo, non cercare di salvare il più debole.

Ricorda che una piccola differenza tra fratelli è salutare, per lo sviluppo delle abilità. Ora spero che tu sia pronto per implementarlo a casa; a poco a poco vedrai i risultati.

* Silvia Salas è un'educatrice di genitori certificata dalla US Positive Discipline Association, è felicemente sposata da 12 anni, ha un figlio di 6 anni e una figlia di 4 anni Lei e suo marito sono venuti alla filosofia della Disciplina Positiva per imparare come affrontare le sfide della genitorialità ed è stato così trasformativo per lei e la sua famiglia che ora lo condivide con passione con centinaia di genitori nella sua stessa situazione, in consultazione, workshop e attraverso la sua pagina: http://www.disciplinapositiva.cr

Consigliamo

News Reporter