Sono molto permissivo o troppo severo con i miei figli?
Tutti i padri hanno chiesto se stiamo bene come genitori. Questa è una domanda sincera, nata dal cuore più profondo di ogni padre e madre che vuole il meglio per i loro figli.
Tuttavia, ciò che ci fa pensare che potremmo non farlo nel modo giusto, se tutti noi abbiamo il nostro saggezza genitoriale? A volte questo sentimento potrebbe essere generato perché non abbiamo alcune condizioni che avremmo voluto per i nostri figli, ad esempio: sono venuti nel mondo in un momento in cui non ci aspettavamo, non possiamo essere lì finché vorremmo, il padre ha un modo di educare e la madre un’altra, ci confrontiamo con le condizioni che hanno fratelli, cugini o amici che allevano bambini come noi, diamo loro indicazioni e semplicemente non ci obbediscono, non ci trattano con rispetto, ecc.
Potresti pensare a dove nasce quella sensazione in te che non ti permette di essere completamente sicuro che stai formando nel bambino i valori che vuoi avere da grande?
Ognuno di noi ha una storia, una personalità e condizioni diverse, ecco perché siamo gli unici esperti nelle nostre vite e anche noi tutti abbiamo la capacità di sviluppare quella certezza che stiamo facendo bene e che gli errori che facciamo o che abbiamo commesso, sono opportunità di imparare.
A volte questi sentimenti potrebbero portarci ad applicare modelli di disciplina in due estremi: essere troppo severi o essere troppo compiacenti. E nessuno di questi due estremi consente ai nostri figli di sviluppare fiducia in se stessi, indipendenza, rispetto e felicità. Al contrario, potrebbe generare insicurezza, difficoltà nel prendere decisioni, paura, tra gli altri.
A quale fine ti pieghi di più? Tendi ad essere più autoritario o più compiacente?
La fermezza permette ai bambini di imparare a controllarsi, a sapere che ci sono dei limiti, di avere rispetto per gli altri, tra molte altre abilità . La gentilezza consente loro di essere fiduciosi, in grado di prendere le proprie decisioni senza timore di sbagliare e sviluppare la propria creatività, tra gli altri. Ciò significa che per ottenere il meglio dalla fermezza e dalla gentilezza, i genitori devono imparare ad applicarli insieme. Cioè, siate fermi e gentili allo stesso tempo, in modo incoraggiante e coerente.
Come posso essere fermo e coerente?
Stabilire limiti chiari: “È tempo di giocare; puoi usare i giocattoli che vuoi, una volta finito di giocare ogni giocattolo dovrebbe essere a posto. “
Anticipa:” In 5 minuti è il momento di iniziare a raccogliere i giocattoli. “
Raggiungi il livello del tuo bambino : Guardalo negli occhi e dai un’indicazione in tono deciso: “È tempo di raccogliere i giocattoli.”
Controlla cosa ha capito il tuo bambino con un tono di curiosità: “Cosa dovrebbe accadere in questo momento?”
Offri opzioni limitate che portino all’azione: “Vuoi iniziare a raccogliere prima le auto o i tucos?”
Parla una volta e recita: “Puoi mettere i tucos in questo cassetto”.
Come posso essere gentile e stimolante?
Parlagli nel modo in cui parlerebbe a un visitatore: In un tono moderato, con un atteggiamento cordiale e rispetto
Fai gesti di approvazione: Un sorriso sul nostro viso, un guarda che ti fa sentire che puoi farlo.
Usa frasi che ti fanno sentire capace: “Ti ho visto farlo prima, mi fido delle tue capacità.”
Mostralo passo dopo passo come ottenerlo
Dobbiamo evitare toni di supplica o, al contrario, toni spaventosi . Dovremmo evitare lunghi sermoni e scambiarli per conversazioni guidate da domande che li portino a trarre le proprie conclusioni; Lascia che facciano piccoli errori e si assumano le responsabilità delle loro azioni.
I bambini hanno bisogno di routine quotidiane incontrate, in cui hanno il tempo di tacere, dipingere, disegnare, leggere, fare arte e attività fisica all’aperto, andare al parco, fare una passeggiata, giocare con altri bambini, ecc. Il tempo di esposizione agli schermi dovrebbe essere molto limitato e dovrebbe essere evitato prima di addormentarsi. Se non possiamo essere a casa per accompagnarli nell’adempimento di queste routine, dobbiamo garantire che coloro che sono con loro possano farlo in un’atmosfera di armonia e motivazione in modo che le routine siano soddisfatte quando non lo siamo.
Ci sono molti modi per aiutare I nostri bambini sviluppano quelle abilità di cui hanno bisogno per affrontare in sicurezza le sfide che la vita richiede a noi. Tuttavia, se iniziamo a essere seri e amichevoli a casa, in modo che i limiti siano chiari e soddisfatti in un’atmosfera di rispetto e gentilezza, essi avranno le basi necessarie per svilupparsi felicemente, in modo sicuro e indipendente.

* Silvia Salas è un’educatrice di genitori certificata dalla US Discipline Association, è felicemente sposata da 12 anni, ha un figlio di 6 anni e una figlia di 4 anni. Lei e suo marito sono venuti alla filosofia della Disciplina Positiva per imparare come affrontare le sfide della genitorialità ed è stato così trasformativo per lei e la sua famiglia che ora lo condivide con passione con centinaia di genitori nella sua stessa situazione, in consultazione, workshop e attraverso la sua pagina: http://www.disciplinapositiva.cr

News Reporter