Traffik

Chi avrebbe mai saputo che Slurpee poteva essere così pericoloso?
Brea non lo sapeva. Certo, sapeva che gli Slurpe non erano proprio sani. Se sussiste solo su una dieta stabile di Slurpees, potresti incontrare certi problemi calorici e nutrizionali, senza contare che ti metterebbe a rischio di congelamento del cervello. Ma anche se gli Slurpe potrebbero non essere buoni per te, non devono ucciderti.
Oppure?
Forse Brea avrebbe dovuto sospettare le intenzioni omicide di Slurpee quando lo comprò. Lei e il suo fidanzato, John, trascorrono un bel fine settimana in una casa sontuosa da qualche parte tra le montagne della California. Forse lo Slurpee, geloso che la sua casa fosse semplicemente un bicchiere di plastica, senza granito, TV a grande schermo e tavoli sezionali decorati con gusto, cercò vendetta fin dall'inizio.
Qualunque sia la ragione del bevi, è annaffiato dappertutto Brea quando entra in collisione con un altro cliente in un minimarket dove si sono fermati. Quell'altro cliente, un uomo calvo ed educato con un accento vagamente britannico, si offre di riempire la sua tazza e pagare per quello che compra. Brea accetta con gratitudine quell'offerta e va direttamente in bagno per pulirsi.
Ma eccola lì (anche se non proprio letteralmente) un altro cliente, una donna vestita in modo da far arrossire un ballerino di Las Vegas . La donna guarda attentamente Brea, come se stesse decidendo se dire o meno qualcosa. Alla fine, lo fa.
"Sembra un po 'come è il 4 luglio, giusto?" lei dice. Ma prima che lei possa spiegarsi, lei, um, la sua scorta entra nella stanza delle donne e porta via la signora.
Brea ancora non lo sa, ma quel piccolo incontro – tutto a causa di un irritabile Slurpee – farà di più che fornire un aneddoto per il fine settimana. Potrebbe semplicemente avere un impatto.
Positivi
La donna Brea meets è, ci rendiamo conto, vittima di una rete di traffico sessuale. Ha nascosto segretamente un telefono nella borsa di Brea; quando Brea lo vede, trova le immagini di molte donne, che a quanto pare sono state rapite e ovviamente picchiate.
Brea prova a rivelare questa orribile rivelazione. Lei chiama l'ufficio dello sceriffo locale, per esempio. E quando finalmente la stessa donna misteriosa appare nella casa in cui lei e John stanno, Brea incoraggia la donna a entrare per aiutarla. Cose come questa non si risolvono così facilmente, ovviamente. Ma Brea sicuramente cerca di aiutare queste donne vittime, sia ora che in seguito.
Il ragazzo di Brea, John, sembra essere anche un bravo ragazzo. Ama profondamente Brea e vuole sposarla, le dà persino una macchina per il suo compleanno. (Un'auto che lui stesso ha ricostruito, a proposito). E quando le cose diventano seri (e ragazzo, beh vanno sul serio), rischia la vita per lei.
Tuttavia, non stai solo rischiando molto per gli altri. La ricca amica di John, Darren, è una specie di imbecille per la maggior parte dei suoi discorsi. Ma quando i contrabbandieri arrivano a casa per prendere il loro telefono, usando la fidanzata appena catturata di Darren, Malia, come una leva, Darren rischia la vita per negoziare la sua liberazione e proteggere Brea e John.
In altre scene, Brea e John anche ottenere aiuto da un estraneo gentile. Accoglie questi due (ora) estranei sanguinanti nella sua casa, consente loro di usare il suo telefono e inviare una mail chiedendo aiuto dal suo computer. (Paga caro per la sua gentilezza, sfortunatamente.)
Contenuto spirituale
Lo straniero che aiuta Brea e John è apparentemente un fan della programmazione religiosa. Vediamo un predicatore sullo schermo TV, esortando gli spettatori come una croce splende sullo sfondo.
Contenuto sessuale
John vuole sposare Brea, ma certamente non stanno aspettando di consumare la loro relazione nella loro notte di nozze . Il sesso che lei e John hanno è più intimo di quello che viene mostrato. Si baciano appassionatamente, ma la cinepresa tende a concentrarsi sulle mani e sui volti della coppia piuttosto che sui loro corpi.
Li vediamo intimamente impegnati una manciata di volte, persino nell'auto sulla strada verso la fine della pensione. settimana e nella piscina della casa una volta arrivati ​​lì. La macchina fotografica rivela molto brevemente i suoi seni, così come le sue foto persistenti con una camicia sbottonata senza niente sotto. Il suo culo nudo è anche visibile, e lei spesso indossa biancheria intima sparsa (anche se lo porta in piscina), dove è implicita che si toglie il costume da bagno improvvisato. (Vediamo le sue spalle senza bretelle). Ad un certo punto, Brea viene completamente immerso nella piscina, suggerendo forse più attività sessuale sott'acqua.
Brea è vestito in altri casi, esponendo intenzionalmente biancheria intima di pizzo di tanto in tanto. Lei e la sua amica Malia indossano abiti e abiti che espongono le loro scollature. E quando l'azione aumenta, i suoi succinti vestiti migliori espongono il maggior numero possibile di spalle e scollature senza scivolare.
La donna Brea è in bagno e indossa una camicetta che rivela tutto il suo busto. Indossa anche pantaloncini molto corti. Diverse donne sono mostrate in immagini di profilo provocatorie, apparentemente indirizzate a potenziali clienti. Altre donne trafficate sono anche vestite (con la forza, assumiamo) in abiti che rivelano una grande quantità di pelle e lasciano poco all'immaginazione. Una donna balla provocatoriamente in una discoteca prima di essere presa da qualcuno. Almeno una delle vittime viene baciata a forza e un capo del traffico ricorda ai suoi lacchè che le donne sono un "prodotto", non destinato alla gratificazione sessuale di tali lacchè.
Darren si vanta di John quante donne hanno avuto relazioni intime nel pool di casa. Viene rivelato che John e Malia hanno avuto una relazione prima che John conoscesse Brea. (Sentiamo alcuni commenti volgari che rimandano a parti dell'anatomia.) Darren flirta con una cameriera durante una cena elegante. ("Posso guardare ma non posso toccare, puoi, piccola?", Dice alla sua ragazza.)
Contenuto violento
Brea viene violentata da uno dei suoi rapitori dopo essere stata rapita. L'assalto è suggerito invece di essere esplicitamente visualizzato, ma gli spettatori hanno un'impressione abbastanza chiara di ciò che sta accadendo nell'attacco. Altre vittime del traffico di esseri umani presentano ferite terribili: lividi, occhi neri e sangue di tagli vecchi e nuovi sono presenti in quasi tutti, anche nelle foto in cui le donne si atteggiano provocatoriamente ai clienti.
In sostanza, due persone sono eseguito con proiettili in testa. (Anche una vittima viene pugnalata ripetutamente, prima che venga inflitto il colpo finale.) Una parte della sua testa da un'altra viene fatta esplodere da un'esplosione di fucile. (Gli schizzi di sangue sono sul muro di fondo.) Alcuni altri sono colpiti a morte. Un uomo viene pugnalato al collo con un'unghia. Un altro uomo viene infilzato più volte con siringhe. Un personaggio subisce un coltello e una ferita da arma da fuoco, e alla fine soccombe alle ferite.
John entra in un alterco con alcuni motociclisti in una stazione di servizio. Colpiscilo in faccia, e gli altri si uniscono per creare una causa breve e violenta. Più tardi, uno dei motociclisti segue la classica Chevy di John e Brea, dando vita a un inseguimento in auto sulla montagna. John alla fine si ferma bruscamente, provocando l'abbandono della bicicletta e del ciclista.
Le persone sono minacciate sotto la minaccia di una pistola. Le persone vengono picchiate con pezzi di legno
Linguaggio volgare
Quasi 65 parole f in inglese e più di una dozzina di parole mierd-. Sentiamo anche "cul-", "put-" e "demoni" diverse volte. Il nome di Dio viene abusato in una dozzina di casi.
Contenuto con alcol o droghe
Dopo che Malia apparentemente lo lascia, Darren inizia a bere whisky (o qualcosa del genere) direttamente dalla bottiglia. Quando in seguito suggerisce di fare qualcosa di avventato, John lo accusa di essere troppo "drogato" per sapere cosa sta facendo. Scene multiple mostrano altri personaggi che bevono vino.
I trafficanti iniettano Brea e altri con qualche tipo di droga chiamato "pranzo". La sostanza apparentemente li rende incapaci. (Tale farmaco viene poi utilizzato in uno dei trafficanti.)
Conclusione
Traffik è un film con un messaggio: la tratta di esseri umani è un problema reale e terribile. Il film si chiude con statistiche sconcertanti, secondo le quali circa 1,9 milioni di vittime vengono usate sessualmente negli Stati Uniti ogni anno, e oltre 21 milioni di persone sono trafficate in tutto il mondo. Per la star Paula Patton, la produzione è stata una grande lezione.
"Non ne sapevo molto per essere onesto con te", ha detto a Entertainment Weekly. "Sapevo che esisteva, non sapevo fino a che punto il mio interesse per il progetto proveniva davvero dal voler essere parte di qualcosa che sarebbe un pezzo divertente, eccitante e stimolante … Il valore aggiunto era imparare e scoprire questo mondo."
Ci vuole più di un messaggio degno per fare un film degno di nota.
Traffik potrebbe aver avuto in mente un destino importante. Ma – appropriatamente dal titolo – rimane molto bloccato nel modo. Le sottotrame appaiono e poi apparentemente scompaiono in una nebbia di sangue e cattiva scrittura. I personaggi fanno cose molto strane senza una ragione apparente. Per esempio, John sposta deliberatamente la sua classica Chevy fuori dal vialetto della casa del palazzo verso punti sconosciuti, apparentemente per eliminare la possibilità di una facile fuga nel caso in cui la casa sia invasa da, non so, trafficanti di esseri umani. E Brea, scrivendo un'e-mail frettolosamente in cerca di aiuto e soccorso, ha allegato circa 500 foto a quell'email. Forse gli attaccamenti funzionano in modo diverso nel tuo mondo, ma l'uomo, anche il fatto di allegare una foto, richiede del tempo. Allegare dozzine sembra esagerato, specialmente quando cerchi di evitare veri assassini. (L'affinità di Brea per gli allegati costa a tre persone e un computer le loro rispettive azioni.)
E non abbiamo nemmeno iniziato a parlare della moltitudine di preoccupazioni in stile Connected di questo film, dalla sua violenza al suo lingua, il loro consumo di alcol e il loro contenuto sessuale. Per un film che ha un problema così forte con lo sfruttamento sessuale delle donne, Traffik sembra sfruttare molto Paula Patton. La sua faccia insanguinata e la camicetta appena appesa ricordano molti poster di uno sfruttamento, in cui una damigella in pericolo, distrutta e in difficoltà, si ritira scoraggiata e seducente di fronte a un mostro di palude o un ragno gigante.
Traffik . Ugh. Preferisco essere a Los Angeles durante l'ora di punta.
News Reporter